CERCASI BADANTE: UN’ ESIGENZA SOCIALE IN CRESCITA

Badanti padova

In Italia si contano circa 830 mila badanti.
Certamente la statistica evidenzia l’importanza dell'aiuto quotidiano per le famiglie e gli anziani in difficoltà. Questo discorso vale soprattutto per chi ha a che fare con gravi condizioni di salute che richiedono soluzioni immediate. In questo senso, l'aiuto nella ricerca è importantissimo. In particolare, in tutti i casi che incidono sull’autonomia della persona.

La badante rappresenta un aiuto valido per le persone non autosufficienti. Infatti, è una figura professionale capace di collaborare variamente nella gestione della quotidianità.
Perché sono stati sviluppati, negli anni, gli interventi di assistenza continuativa?
Attualmente, circa un milione di anziani rimangono a vivere all'interno dell’ambiente familiare, nonostante la loro disabilità. E, al tempo stesso, bisogna considerare come al giorno d’oggi sia difficile per un familiare occuparsene a tempo pieno.

L'assistenza di una badante, tuttavia, non si esaurisce a livello pratico.
Anche l’aspetto relazionale è molto importante. La convivenza, ad esempio,  presenta alcune complicanze di riorganizzazione e condivisione degli spazi. Infatti, la badante entra in famiglia per svolgere quei compiti di aiuto dell’anziano che una volta erano naturalmente gestiti dai membri della famiglia.
Cosa comporta questo? Nonostante il sentimento di familiarità sia in grado di diminuire le sofferenza dell’anziano, la presenza fissa di una badante può destabilizzarlo. Per questo è bene che l'assistente instauri con l'anziano e i suoi familiari una relazione di ascolto che rispetti lo stile e le regole di vita. Così, può diventare una presenza di compagnia ed sostegno nei momenti di solitudine.

Per i familiari, quindi, la badante è una preziosa possibilità di conciliare i tempi di vita, di famiglia e di lavoro. Infatti, nei momenti di forte stress è importantissima la possibilità di ricevere sostegno.

Vediamo ora quali sono le possibilità operative di un assistente domestico.

LA PROFESSIONE: FORMAZIONE, REQUISITI E COMPETENZE

La badante è una figura professionale che si contraddistingue per competenze specifiche. Si occupa di faccende in gran parte pratico-organizzative.

Così come la complessità delle mansioni, anche gli orari di lavoro possono variare a seconda delle necessità. Può esserci un impiego part-time di alcune ore al giorno (per le pulizie domestiche e la preparazione dei pasti) oppure un lavoro di assistenza continua. In quest’ultimo caso si parla di badante convivente o assistenza H24.

Tali categorie di badanti a Padova, come in Italia, si riferiscono all’inquadramento di livello delle competenze igienico-sanitarie, organizzative e comunicative fornito dal CCNL (contratto collettivo nazionale di lavoro). Ai collaboratori domestici vengono attribuite specifiche categorie contrattuali rispetto alle mansioni che possono svolgere.

  • A: collaboratore familiare con meno di 12 mesi di esperienza professionale
  • AS: addetto alla compagnia
  • B: collaboratore generico polifunzionale (addetto alle pulizie ed alla preparazione dei pasti)
  • BS: assistente a persone autosufficienti
  • C: cuoco/a
  • CS: assistente a persone non autosufficienti
  • D: maggiordomo, governante
  • DS: assistente a persone non autosufficienti e direttore di casa.

In particolare, i livelli BS, CS e DS riguardano l'accudimento di persone autosufficienti e non autosufficienti.

Oltre all'esperienza di lavoro, la badante può presentare ulteriori competenze acquisite tramite specifici corsi di formazione per diventare OSS (Operatore Socio Sanitario) oppure assistente di persone disabili.

Poiché i profili professionali posso essere vari, è importante per i familiari essere informati e guidati nella scelta. Spesso, infatti, diventa difficile orientarsi tra l'esigenza di una soluzione veloce e, al tempo stesso, la sicurezza rispetto alla scelta che si sta per fare.

Spesso alla badante si richiede di interagire con malattie croniche e complesse da gestire. Pensiamo alle difficoltà relazionali per un anziano con demenza, spesso agitato e affettivamente instabile a causa delle cure farmacologiche. Oppure alle difficoltà funzionali nella deglutizione ed nell'alimentazione autonoma per le colpite dalla malattia di Parkinson.

Questi sono solo alcune delle possibili condizioni.

Talvolta provvedere alla cura degli anziani o dei malati cronici determina un enorme sforzo fisico e mentale. Nel caso degli assistenti familiari, il grado di tensione mentale può raggiungere livelli talmente elevati da sfociare nella sofferenza psicologico.

Infatti, occuparsi della cura di un individuo significa entrare in un rapporto intimo e spesso conflittuale. A questo proposito, i badanti degli anziani sembrano essere i più esposti al disagio psicologico (in particolare a insonnia, ansia e depressione). Perciò è molto importante la prevenzione.

ASSISTENZA A 360 GRADI

Assistere significa prima di tutto essere presente, “stare accanto”. Ossia mettere a disposizione la propria vocazione e capacità di aiutare.

Perciò, l’attenzione deve essere rivolta a chi riceve e a chi dà: sia all'anziano che all'assistente.

Proprio per questo, il nostro obiettivo è quello di offrire un servizio di assistenza familiare adeguata alle esigenze di ognuno. Un gruppo di professionisti si adopera per impostare e sviluppare un piano di assistenza personalizzato ed efficace. In particolare, riteniamo che l’assistenza prima e dopo il contratto sia necessaria per una buona collaborazione tra la badante e la famiglia.

Crediamo sia importante trovare il miglior accordo per una relazione di cura il più possibile positiva. Di fatto non possiamo aiutare tutti, ma tutti sono in grado di aiutare qualcuno.

Il nostro servizio badanti si attiva principalmente a Padova, Piove di Sacco, Dolo, Cittadella e Maserà di Padova. L'attenzione è rivolta in particolare all'assistenza anziani.

Il primo obiettivo è quello di facilitare la conoscenza. Soprattutto all'inizio, è bene chiarire i ruoli e le aspettative per poter costruire un rapporto di fiducia.

La parola chiave è “sinergia”, cioè impegnarsi al massimo per supportare la fragilità fisica ed emotiva.

A Padova, Royal Assistance analizza le reali esigenze della famiglia e della persona da assistere, tramite un processo scrupoloso di ricerca e selezione. Per noi la relazione di cura è sempre al primo posto, assieme all'assistenza pratica ed al sostegno socio-affettivo nella vita di tutti i giorni.

 

Approfondimenti: