Giornata Mondiale della lotta al Cancro, “la malattia silenziosa”

Un nastro rosa per celebrare la giornata mondiale della lotta al cancro

“Avvicinandomi alla medicina, incappai in un male ancora più inspiegabile della guerra: il cancro.”
(Umberto Veronesi)

Il 4 febbraio 2021 ricorre la Giornata Mondiale della lotta al cancro, una malattia messa attualmente in secondo piano dall’emergenza Covid, che continua tuttavia a essere una delle prime cause di morte in Italia e nel mondo.

Lotta al cancro: l’importanza della prevenzione

“Il tumore, spesso non sai d’averlo. Ci convivi, lui ti lavora dentro, e quando alla fine, magari per un qualche accidente che non c’entra nulla, i medici lo scoprono, è ormai troppo tardi. La prevenzione, oggi lo sappiamo, diventa un atto fondamentale.”
(Mimmo Càndito, giornalista)

Nella lotta al cancro, la prevenzione riveste un ruolo fondamentale: seguendo stili di vita  sani e sottoponendosi a screening periodici, si può contribuire a limitare l’insorgenza della malattia o individuarla in uno stadio iniziale, quando cure tempestive possono rivelarsi efficaci e risolutive.

L’impatto destabilizzante della diagnosi di cancro

“Can-cro: due sillabe, una vita in frantumi. Forse un monito, più che una condanna, forse una lezione di vita dura da accettare”.

(Marina Neri, autrice del diario “Un punto nero nell’immenso azzurro del mare”)

La diagnosi di cancro costituisce una prova tremenda da affrontare, per la persona che ne è destinataria e per tutti i suoi cari. Ci si sente invasi da un profondo sconforto, sovrastati da una paura che sconfina nel panico, difficile da spiegare a parole. Si prova la sensazione di essere in completa balia di qualcosa di troppo grande e ingestibile, di inaccettabile.

La buona notizia è che ora in molti casi si può guarire dal cancro, grazie agli enormi passi in avanti fatti dalla medicina.

Purtroppo per diversi tipi di tumore la scienza non può ancora nulla, e in ogni caso i percorsi di cura della lotta al cancro sono lunghi ed impegnativi.

Royal Assistance a sostegno del paziente oncologico: quando le tue gambe sono stanche, camminiamo accanto a te

Durante la lotta al cancro e il decorso della malattia oncologica spesso si rende necessario ricevere assistenza nello svolgimento delle attività pratiche e quotidiane come la deambulazione, la somministrazione dei pasti e delle terapie farmacologiche, l’aiuto nell’igiene personale e nella vestizione, la supervisione nella nutrizione parenterale se svolta a domicilio, l’assistenza notturna e molte altre. È anche possibile sentire l’esigenza di un aiuto emotivo e di un supporto psicologico, che può riguardare sia il paziente che i suoi familiari.

Se hai bisogno di aiuto per te o per un tuo caro, puoi contare su di noi: saremo sempre al tuo fianco nella lotta al cancro, pronti a sostenerti nei momenti di difficoltà.

“Chi è malato di cancro vuole che si rompa la cortina di commiserazione che lo circonda, non accetta l’esorcismo pavido di chi non vuol mai usare la parola «tumore» e ripiega su «il brutto male»; non chiede pietà, e nemmeno l’insopportabile ipocrisia di chi dice «Coraggio!» e di nascosto fa gli scongiuri. Vuole soltanto la comprensione d’un sentire comune, perché il tumore viene vissuto – da chi lo ha – come una malattia «sociale», qualcosa che non appartiene soltanto al malato, ma fa parte d’una dimensione psicologica ed emotiva più ampia, che va anche al di là della cerchia familiare.”
(Mimmo Càndito, giornalista)

Contatti

Sedi

iscriviti alla
nostra newsletter

seguici su facebook

© Royal Assistance – info@royalassistance.it
Privacy Policy | Cookie Policy
Web Design: GrigioWeb
Posizionamento siti internet by Logica di Luigi Loconte
© Royal Assistance – info@royalassistance.it
Privacy Policy | Cookie Policy
Web Design: GrigioWeb
Posizionamento siti internet
by Logica di Luigi Loconte