Ausili per disabili: legge 104 novità dal 2024

Gli ausili per disabili (legge 104) sono dispositivi, strumenti o tecnologie progettati per migliorare l’autonomia e la qualità della vita delle persone con disabilità. Questi dispositivi possono essere di vario tipo, in base alla destinazione d’uso, e coprono una vasta gamma di esigenze. 

Ogni persona disabile, infatti, ha esigenze specifiche legate non solo al grado di severità della propria disabilità ma anche all’ambiente in cui vive, inteso sia come attrezzature che sostegno di una cerchia di persone.

La legge 104 prevede una serie di misure e agevolazioni volte a garantire l’accesso agli ausili per disabili e a facilitarne l’acquisto da parte delle persone interessate. 

Ad agosto 2023, tra le varie e importanti integrazioni apportate alla 104, è stato approvato il decreto tariffe, con sostanziali modifiche delle tariffe delle prestazioni specialistiche ambulatoriali e di assistenza protesica che potranno essere richiesti dai cittadini a partire dal 1° aprile 2024.

 

Ausili per disabili: quali sono 

Stando alla classificazione ISO 9999 approvata dalla Comunità Europea, gli ausili si suddividono in tre categorie funzionali per: 

  • la vita quotidiana;
  • la comunicazione;
  • la mobilità. 

Ausili per la mobilità

Includono sedie a rotelle manuali o elettriche, scooter per la mobilità, stampelle, protesi e ortesi. Sono progettati per consentire alle persone con difficoltà motorie di muoversi più facilmente e indipendentemente. In questa macro categoria troviamo anche i vari sostegni per disabili e anziani non autosufficienti o allettati.

Ausili per la comunicazione

Sono tutti i dispositivi di comunicazione aumentativa o alternativa, come comunicatori elettronici o software di sintesi vocale. Sono destinati a persone con disabilità che hanno difficoltà a comunicare verbalmente, offrendo loro un modo alternativo per esprimersi.

Ausili per la vita quotidiana

Si tratta di una vasta gamma di ausili progettati per facilitare le attività quotidiane, come ad esempio gli ausili sanitari, come i sollevatori per il bagno, le maniglie, piuttosto che gli adattatori per la cucina, lettori di schermo per persone ipovedenti e molto altro ancora. Questi ausili sono fondamentali per garantire l’indipendenza e il benessere delle persone con disabilità.

 

Come ottenere ausili per disabili: legge 104 tutte le novità

Il documento di riferimento è il Decreto del Ministero della Salute del 23 giugno 2023 sulle tariffe dei nuovi livelli essenziali di assistenza (Lea), in attuazione del DPCM 12 gennaio 2017.

All’interno del decreto, è stato approvato il cosiddetto Nomenclatore dell’assistenza protesica, consultabile sul sito del Ministero della Salute.

Per ottenere questi contributi è necessario essere in possesso di una prescrizione da parte di un medico specialista autorizzato e di un documento che certifica tipo e grado di invalidità. La domanda può essere inoltrata tramite la sede ASL di competenza. 

Vi sono casi in cui un anziano disabile o non autosufficiente ha diritto a ricevere gratuitamente ausili per disabili. 

Elenco ausili per disabili da richiedere gratis all’ASL

Sul sito del Ministero della Salute è possibile consultare e scaricare l’Allegato 5 che include tutti gli ausili per disabili, su misura e di serie, indicati negli elenchi 1, 2A e 2B.

Un altro aspetto delle novità apportate alla legge 104 riguarda l’innovative degli ausili di qualità presenti in elenco, aventi caratteristiche tecniche adeguate ai bisogni degli anziani non autosufficienti. Ad esempio, il nomenclatore dell’assistenza protesica consente ai medici di prescrivere agli assistiti:

  • strumenti e software di comunicazione alternativa e aumentativa;
  • tastiere adattate per persone con gravissime disabilità;
  • dispositivi per il puntamento con lo sguardo;
  • apparecchi acustici a tecnologia digitale;
  • dispositivi per allarme e telesoccorso;
  • posaterie e suppellettili adattati per le persone con disabilità motorie;
  • scooter elettrici a quattro ruote;
  • carrozzine con sistema di verticalizzazione, bariatriche e per assistiti affetti da distonie;
  • sollevatori fissi e carrelli servoscala per ambienti interni;
  • maniglioni, braccioli e supporti per l’ambiente bagno;
  • ausili (sensori e telecomandi) per di controllo degli ambienti;
  • protesi e ortesi di tecnologie innovative.

In base alla voce richiesta, il SSN contribuisce in parte o totalmente alla spesa di acquisto. 

 

Ausili per disabili, legge 104 e assistenza domiciliare qualificata 

Tra le tanto attese novità, vi è anche l’inclusione, tra i destinatari degli ausili protesici, di persone affette da alcune malattie rare e gli assistiti in assistenza domiciliare integrata. Si tratta di un programma di cure personalizzate che rientra nei servizi di assistenza qualificata di terzo livello.

Un piano di cure personalizzate, studiato con i medici e gli specialisti prepoti, per supportare in modo quotidiano e professionale qualsiasi persona disabile e fragile.

Grazie a un pool selezionato da noi di badanti, O.S.S. (Operatori Socio Sanitari), infermieri, psicologi, psicoterapeuti e fisioterapisti offriamo alle famiglie diverse soluzioni di assistenza disabili. 

La formula di collaborazione è quella più utile alle famiglie: per qualche ora al giorno o in formula part-time / full-time o convivente 24 ore su 24. Inoltre, il nostro intervento può includere:

  • lo svolgimento a domicilio di mansioni sanitarie, infermieristiche e riabilitative (ad esempio, post ictus);
  • somministrazione delle terapie prescritte, cura e prevenzione delle lesioni da pressione, come le piaghe da decubito;
  • accompagnamento disabili per effettuare visite in ospedale o altrove.

Contatta l’agenzia Royal Assistance più vicina e insieme formuleremo un piano assistenziale personalizzato per soddisfare le tue esigenze.

Pubblicato nella categoria

Condividi questo contenuto sui social

Torna in alto
Torna su